Home » le parrocchie » Cammino Neocatecumenale

Cammino Neocatecumenale

Il Cammino Neocatecumenale non è un gruppo, ne un movimento di spiritualità, ne un'associazione.
 
E' un cammino vissuto in regime di piccole comunità, formate da diverse persone per età e condizione sociale, che all'interno dell'attuale struttura della Parrocchia, e in comunione con il Vescovo, rivivono in pienezza il loro Battesimo
 
Nasce dall'annuncio della Buona Notizia, che è Cristo in noi vincitore della morte e del peccato: annuncio portato, in accordo con il parroco, da un'équipe di catechisti, più avanti in questo cammino.
 
Approvato definitivamente con i suoi statuti dalla Santa Sede nel 2008, la natura del Cammino Neocatecumenale, viene definito la sua natura nell'Art.1:
"un itinerario di formazione cattolica, valida per la società e per i tempi odierni".
 
Ugualmente:
"è al servizio del Vescovo come una delle modalità di attuazione diocesana dell'iniziazione cristiana e dell'educazione permanente della fede" (Art.2)

thumbnail of NeoCat_Statuto2008

 


Feste patronali a Genova Quarto: Santi Angeli Custodi, San Gerolamo e il Cammino Neocatecumenale

Sabato 2 ottobre e Domenica 3 ottobre si sono celebrate le Feste Patronali, rispettivamente, nella parrocchia dei Santi Angeli Custodi e nella parrocchia di San Gerolamo di Quarto. Queste parrocchie vivono già un cammino di fraternità e di comunione pastorale anche con la parrocchia di San Giovanni Battista insieme ai cooperatori Salesiani dell’istituto Pretto.

Le celebrazioni patronali di quest’anno si sono volute inserire, come una grande preghiera di intercessione, nel cammino di preparazione all’imminente Sinodo voluto dal Santo Padre Francesco. Per questo motivo la celebrazione di sabato 2 ottobre per la festa dei Santi Angeli Custodi è stata presieduta da don Gianni Grondona, vicario episcopale per la comunione ecclesiale e la Sinodalità, e, come dono per questa giornata si è chiesto ai Santi Angeli di custodire ogni singoli ed ogni comunità cristiana nel comunione con Dio e nell’ascolto di ogni fratello.

Momento molto significativo e toccante è stata la visita dei Mons. Marco Tasca nell’antica abbazia di San Gerolamo di Quarto, parrocchia della quale per tradizione l’Arcivescovo è abate perpetue, per dare avvio, proprio nel giorno della solennità patronale, alla presenza del Cammino Neocatecumenale nel cammino già avviato delle tre parrocchie. Proprio le parole dell’Arcivescovo hanno stimolato tutta la comunità a spendersi senza riserve nell’ascolto reciproco e nella fraternità per essere segno concreto di una Chiesa che si fa compagna di viaggio di tutti e testimonia Cristo attraverso l’amore gratuito.

Don Stefano Bisio


L’inizio del Cammino Neocatecumenale a San Gerolamo di Quarto

Domenica 3 ottobre alle ore 18:00, nell’antica Abbazia di San Gerolamo di Quarto, sede dell’omonima parrocchia, sono stati celebrati i secondi vespri solenni del solennità patronale di San Girolamo, alla presenza di Sua Eccellenza Monsignor Marco Tasca.

All’evento - definito dall’arcivescovo un’occasione della Provvidenza – hanno partecipato il Parrocco don Stefano Bisio, rappresentanti della parrocchia di San Girolamo e delle due parrocchie sorelle di San Giovanni Battista e degli Angeli Custodi e numerosi fratelli delle quattro comunità neocatecumenali di Genova Centro, che saranno da oggi inserite nella parrocchia di San Girolamo, per decisione dell’arcivescovo.

Il canto dei Vespri è stato preceduto da una introduzione del diacono permanente della diocesi di Genova Primo Masé, che ha ringraziato il vescovo per la sua paterna cura e raccontato come la realtà del Cammino sia stata importante per la sua vita e vocazione da tantissimi anni.

A seguire hanno dato brevemente la loro esperienza altri fratelli delle quattro comunità, di diversa età e con diversa esperienza di Cammino. I fratelli della prima comunità – che hanno ormai finito il cammino da anni – si sono messi a disposizione del parroco per il servizio che lui riterrà opportuno.

L’arcivescovo nell’omelia ha ringraziato per le testimonianze e ha esortato tutti ad un’opera principalmente: dare segno della bellezza di essere Cristiani.
Questo, ha detto Monsignor Tasca, è ciò che mi aspetto da voi, dal vostro camminare insieme a questa parrocchia.

In merito alle incertezze per l’inizio di questa nuova avventura, l’arcivescovo ha esortato a lasciarsi portare dallo Spirito del Signore, che mentre i piani umani falliscono, saprà sorprenderci.

Don Stefano Bisio ha ringraziato Monsignor Tasca e tutti i presenti e ha ricordato la chiamata a camminare tutti insieme, rinforzata dal sinodo imminente: al di là di simpatie e affinità, è a questa prossimità che siamo chiamati, illuminati dalla Parola di Dio come ci ha insegnato San Girolamo.

A conclusione dell’evento, un’agape fraterna è stata offerta dai fratelli del cammino, nel locali del chiostro, come occasione per iniziare questo percorso di fraternità.

Per informazioni relative al Cammino Neocatecumenale è possibile contattare il Responsabile Regionale Don Santiago inviando una mail in parrocchia.

Per il cammino presente in diocesi contattare il diacono Primo Masè Responsabile del Cammino a Genova (primomase@libero.it)